Centro Palmer PMA: la qualità nei risultati

Anche quest’anno, con grande orgoglio, forniamo i dati dei Trattamenti di Fecondazione Omologa ed Eterologa realizzati presso il Centro Palmer di Reggio Emilia.
I numeri evidenziano un continuo miglioramento degli esiti delle Tecniche di Procreazione Medicalmente Assistita, frutto della filosofia di applicare protocolli terapeutici personalizzati sulla base dell’anamnesi del paziente o della coppia e della volontà di investire risorse in tecnologie avanzate.
Se da un lato abbiamo parlato di tecnologia, dall’altro bisogna sottolineare la tradizione quarantennale del Centro Palmer. Ormai pochi Centri di Fecondazione Assistita, dato evidenziato nelle relazioni annuali emesse dall’Istituto Superiore di Sanità, applicano, ad esempio, la FIVET convenzionale come tecnica di inseminazione. Presso il nostro Centro, in linea con una fetta sempre più ristretta di Paesi Europei ed extra, la FIVET viene applicata con una percentuale di successo che si attesta ben sopra la media nazionale. Infatti, noi crediamo fermamente nella propedeuticità dell’applicazione delle tecniche, principio sancito, tra l’altro, dalla legislazione vigente. Questo ci ha portato ad ottenere buoni risultati, seppur con tutti i limiti della tecnica in sé, con l’applicazione delle Inseminazioni Intrauterine.

Grafico 1. Risultati trattamenti Fecondazione Omologa anno 2019

A farla da padrone, come si evince dal grafico sopra-riportato, sono i trattamenti che hanno visto una separazione temporale tra il momento del prelievo e dell’Inseminazione degli Ovociti e quello del Trasferimento degli Embrioni in utero. È ormai noto come i farmaci utilizzati per la stimolazione ovarica e gli ormoni ovarici che si generano come risultato dell’azione dei farmaci stessi inficino, potenzialmente, l’attecchimento dell’embrione a livello della mucosa endometriale. Crioconservare gli embrioni mediante Vitrificazione e trasferirli al ciclo successivo porta ad avere una probabilità di successo che supera il 50 per cento.

Il 2019 è stato un anno molto positivo anche per i trattamenti di Fecondazione Eterologa. Come si può osservare nel grafico sotto-riportato, la percentuale di gravidanza cumulativa relativa ai protocolli di Ovodonazione ha superato il 60%, dato che raddoppia quello della media nazionale che si attesta, infatti, intorno al 30%. A spiegazione di questo risultato, la grande capacità sia delle banche di gameti che vengono costantemente monitorate sia degli operatori del Centro Palmer nel thawing (riscaldamento) degli Ovociti Vitrificati. È da notare, infine gli ottimi risultati ottenuti impiegando Liquido Seminale proveniente da Donatore, sia nei Trattamenti di I Livello che in quelli di II Livello.

Grafico 2. Risultati trattamenti Fecondazione Omologa anno 2019